« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

"Il teatro, come la peste, scioglie conflitti, sprigiona forze, libera possibilità, e se queste possibilità e queste forze sono nere, la colpa non è della peste o del teatro, ma della vita" A. Artaud

Le Serate Trasversali sono nate da una richiesta precisa dei nostri ospiti, maestri a loro volta d
i quello che il Teatro ha a che fare con noi e per noi, per questo dai nostri laboratori di teatro esce, come unico esito, l'Incontro che lo stesso luogo di teatro crea. Noi siamo in ogni luogo dove l'artista fortifichi questa esperienza e si metta a disposizione per contaminarci del suo sapere a riguardo, affinché le nostre azioni risentano di cultura, di tutto ciò che unisce e che non divide.

Laura






2016_29 aprile_Manuale del bravo ladro

Manuale del bravo ladro
Appunti dalla vita straordinaria di Ilias Petropoulos

Venerdì 18 marzo 2016

Teatro Linguaggi Creativi
Milano | via Villoresi 26 | 19:30 aperitivo a buffet | 21:00 inizio concerto

Spettacolo di teatro canzone
musiche e regia: Evì Evàn
coreografie: Dimitris Evaggelou
con: Dimitris Kotsiouros
Valerio Mileto
Georgios Strimpakos
Luca Cioffi
Francesco Di Cristofaro

* Ingresso 10 euro

Lo spettacolo racconta la vita straordinaria di Elias Petropoulos, scrittore, ricercatore, “antropologo urbano”, intellettuale anarchico e allergico ad ogni tipo di autorità. Figura eccentrica nel panorama intellettuale europeo del Novecento, Petropoulos è nato nel 1928 ad Atene e fu imprigionato sotto il regime dei colonnelli per il contenuto delle sue pubblicazioni bollato come scandaloso, sovversivo e anti nazionalistico. Stanco delle continue censure, si esiliò a Parigi dove morì nel 2003. Fedele al suo spirito beffardo e alla definizione di se stesso come “topo di fogna”, volle che le sue ceneri fossero disperse in un tombino.
Scrisse 80 libri, tutti dedicati all’ipocosmo, “il sottomondo” dei gay, dei travestiti, della prigione e dei ladri, dei fumatori di hashish e di tutte le culture minoritarie e marginalizzate. Cultore delle liste e delle classificazioni, scrisse anche un dizionario dello slang del mondo omosessuale; un trattato sui metodi e il vocabolario per la preparazione del caffè; uno studio sulle tipologie di  balconi, finestre e cortili nell’architettura greca e sul ruolo della zuppa di fagioli nella cultura sociale ellenica. Uno dei suoi lavori più celebri è Rebetika Tragoudia: studio monumentale sulla storia della musica rebetika, la musica del sottoproletariato urbano, da Petropoulos identificata come la cultura identitaria del popolo greco.
Lo spettacolo si presenta come un canovaccio di canzoni rebetike nella cui tessitura si inseriscono brevi stralci recitati tratti dai libri di Petropoulos come il “Manuale del bravo ladro”. Sul palco, in una scenografia minimale, arricchita da video proiezioni e danze rebetike, si alternano cinque artisti: musicisti e danzatori.


Buffet offerto dal gruppo dell’Ambulatorio teatrale Van-Ghè in collaborazione con gli operatori dei servizi territoriali del Dipartimento di Salute Mentale dell’ A.S.S.T. Santi Paolo e Carlo, tra cui in particolare il Centro Diurno Conca del Naviglio, la struttura residenziale Cantalupa in collaborazione con il Settore Domiciliarità e Cultura della Salute e l’ Ufficio Coordinamento Custodi Sociali del comune di Milano.


Per partecipare alla serata compila il modulo di iscrizione. Ricordati che prima è necessario essere associati a Van-Ghè.

design antonietta pietrobon | sviluppo tommaso zandrini | info@van-ghe.it | Privacy Policy