« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

"Il teatro, come la peste, scioglie conflitti, sprigiona forze, libera possibilità, e se queste possibilità e queste forze sono nere, la colpa non è della peste o del teatro, ma della vita" A. Artaud

Le Serate Trasversali sono nate da una richiesta precisa dei nostri ospiti, maestri a loro volta d
i quello che il Teatro ha a che fare con noi e per noi, per questo dai nostri laboratori di teatro esce, come unico esito, l'Incontro che lo stesso luogo di teatro crea. Noi siamo in ogni luogo dove l'artista fortifichi questa esperienza e si metta a disposizione per contaminarci del suo sapere a riguardo, affinché le nostre azioni risentano di cultura, di tutto ciò che unisce e che non divide.

Laura






2013_12 gennaio_Folco Orselli

2013_12 gennaio_Folco Orselli

2013_sabato 12 gennaio
Progetto "Artisti in bolla"


GENERI DI CONFORTO
di Folco Orselli


VINCITORE MUSICULTURA EDIZIONE XIX (2008)
Vincitore Premio della Critica (premio dei giornalisti)
Vincitore Miglior Testo (premio dell’Università di Camerino)
Vincitore Assoluto (premio del pubblico)


“…Le dieci tracce che compongono “Generi di conforto” hanno a mio parere le stesse caratteristiche del cioccolato, delle sigarette, di un cordiale sorseggiato quando fa freddo, di una coperta sotto cui addormentarsi, di un fuoco e di un abbraccio. Di conforto appunto. E poi vuoi mettere, ora ho una risposta alla solita domanda: “Ma che genere fai?–  Di conforto”

…”La produzione è stata affrontata completamente da me, visto che in Italia, purtroppo, ci sono poche realtà pronte a sposare cause che esulino dalla commercialità più spinta. Io mi chiamo Folco, viene da folk, popolo, sono un uomo del popolo e questo disco mi piace che sia una storia tra me e la gente. Meno intermediari, più verità.  A questo proposito il disco uscirà per la Muso Records, la mia nuova etichetta. Mia. Per quel che riguarda la parte pittorica del disco ho il grande onore di avvalermi di due opere di Renzo Bergamo, mio maestro di vita e nostro maestro d’arte: uno dei suoi studi sulla musica e, in copertina, un ritratto che mi fece durante una delle nostre sedute a parlare di vita, che lui conosceva così bene. Ringrazio infinitamente per questo l’Archivio Renzo Bergamo nella figura della
moglie Caterina Arancio Bergamo mia cara confidente e amica. Ho lavorato con grandi musicisti, Stefano Bagnoli alla batteria, Marco Ricci al contrabbasso, Vincenzo Messina alle tastiere, Giorgio Secco alle chitarre, Pepe Ragonese e Daniele Moretto alle trombe, Luciano Macchia al trombone, Valentino Finoli al sax.
L’Orchestra Cantelli. Insomma ecco a voi la mia ultima creatura, spero vi possa tenere accesi al sogno e all’emozione che, quando vengono meno, ci prende il freddo …come davanti al banco dei surgelati.”

apertura spazio alle 20:30 - inizio spettacolo alle 21:00


Solo in alcune serate, ci sarà l' amichevole presenza di Giovanni Monteforte - Mimmo Tripodi -
Alessandro Minguzzi - Alberto
Viganò
.

P.S.  In tutte le sere sarà possibile il Book Outing da parte del pubblico
...una riga di un libro che scoppia dentro e viene detta così, all'improvvisoRisatona...


Tessera (annuale) + spettacolo € 12,00* ingresso libero per i ragazzi al di sotto dei 14 anni
*erogazione liberale comprensiva di tessera associativa valida 12 mesi

design antonietta pietrobon | sviluppo tommaso zandrini | info@van-ghe.it | Privacy Policy